5.29.2014

RECENSIONE: MERCANTI DI VENERE


Una delusione... "Spaziale"




MATERIALI: 7
I materiali, in classico stile Fantasy Flight sono molti e molto resistenti. Io direi che sono addirittura troppi. Tutto cartone. Tanti tanti TANTI tasselli di cartone di buona qualità. Booooring :(

GRAFICA: 9
La grafica è molto bella, infatti il gioco mi aveva attirato moltissimo per questo motivo.





AMBIENTAZIONE: 9
Ambientato in uno spazio dove molte razze aliene commerciano tra di loro. Sicuramente il tutto è molto ben contestualizzato. Ogni razza è ben descritta e ben illustrata.

MECCANICA: 5
Purtroppo il gioco si riduce ad un LUNGO gioco dell'oca in cui si compra e si vende, si vende e si compra.

DIVERTIMENTO: 4
Io ho trovato il gioco estremamente monotono e noioso. Soprattutto tenendo conto dell'estrema lunghezza del gioco. Forse un pubblico meno esperto  e più occasionale potrebbe trovarlo più divertente.  

LUNGHEZZA:
Estremamente lungo. Non meno di 3 ore a partita. Io amo i giochi lunghi ma non quando sono una ripetizione in 30 turni della stessa cosa. Normalmente quando finisce un gioco vorrei giocare ancora. Poche volte, come in questo caso mi è capitato di desiderare che finisse già a  meno della metà. Quasi quasi preferivo mettere a posto casa! :D

DIPENDENZA LINGUA:
Decisamente influente, le schede e i tasselli sono piene di scritte. Per fortuna esiste la versione italiana della Asterion Press.

DIFFICOLTA' APPRENDIMENTO:  
Medio alta. Malgrado il gioco sia semplice da giocare, le cose da memorizzare inizialmente sono davvero tante e spesso non proprio chiarissime. Se spiegato da qualcuno è invece semplice da apprendere.  

REGOLAMENTO:
Pessimo. Confusionario e non chiaro. Di quelli che pure rileggendo 5 volte la stessa frase rimani con punti interrogativi.

DIFFICOLTA' GIOCO:
Il gioco è di per sè semplice. Una volta spiegato, si gioca tranquillamente. 

LONGEVITA': 4
Bassissima dal momento che già alla seconda partita mi aveva annoiata. Non ci sono nuove possibilità di vittoria da scoprire e pure cambiando razze il gioco rimane invariato quindi non lo trovo un gioco longevo.

SCALABILITA':
In due è poco avvincente ma più si è e più i tempi  di attesa tra il proprio turno e quello degli altri aumenta drammaticamente dal momento che non c'è interazione tra i giocatori. Inoltre in più di due e più di tre la partita rischia di superare le 4 ore! Io non l'ho provato ma dicono che dia il massimo in solitario. Anche se dubito che esistano molte persone che vogliano giocare in solitario.

ORIGINALITA': 3
Il gioco è un rifacimento della versione classica quindi non è originale.

FORTUNA:  
La fortuna è presente in modo consistente essendo un gioco basato sul tiro di dado  per spostarsi e quindi poter fare le azioni di acquisto e vendita.

PRO:
Bella la possibilità di giocare sia alla versione classica che quella moderna con doppio regolamento e doppio tabellone. Bella grafica e bell'ambientazione. 

CONTRO:
Lungo, noioso, monotono. Regolamento pessimo. Costo davvero elevato rispetto al gioco.

CONCLUSIONI FINALI:
Come si è capito il gioco non mi è piaciuto malgrado ne avessi sentito parlare molto bene. Ho trovato le scelte strategiche quasi inesistenti.  I materiali sono troppi e richiedono uno startup davvero frustrante. Troppo lungo rispetto al tipo di gioco.  Consigliato solo ai nostalgici della versione precedente, a chi ama in maniera folle qualunque tipo di gioco spaziale e chi non chiede troppo ragionamento ad un gioco.







Translate

About

Flickr

Recent News

Search