11.07.2014

EVENTI: LUCCA COMIC & GAMES 2014

Domenica 2 Novembre- Padiglione Games

Un'intensa giornata a Lucca Comics, passata interamente nel Padiglione Games. 
Ecco le foto e cosa ne penso ;)
Partiti da Milano alle 5 del mattino in macchina, con Raffaele e Filippo e Valentina (della Ludoteca Spazio Gioco di Corbetta), arriviamo intorno alle 8:30 al parcheggio di Lucca. 
Se ne vanno i primi 27 euro di casello (stendiamo un velo pietoso sui costi delle autostrade) e i 7 euro di parcheggio. Il parcheggio è un prezzo onesto calcolando quello che si trova in giro.
La navetta passa quasi subito, di traffico ancora non se ne è creato troppo ed arriviamo tranquillamente all'entrata.
Io e Raffaele entravamo come ospiti,i nostri amici invece hanno fatto la fila e speso i loro 16 euro a persona.
Riusciamo ad entrare intorno alle 9 e la situazione è già .... impressionantemente piena. 
La buona notizia è che sarebbe solo potuta peggiorare.
Infatti quasi tutte le foto sono state scattate nella prima parte della giornata quando era ancora possibile scattarne qualcuna senza inquadrare solo la schiena delle persone a un centimetro da te.

Lo stand Giochi uniti già gremito di giocatori insaziabili :D




Stand Oliphante


           Lo stand Cranio Creations dove sono stata molto tempo :D

 

Lo stand Asterion, dove sono stata quasi tutto il giorno :D







Altri Stands



Intorno all'ora di pranzo eravamo distrutti. La gente è cominciata a diventare davvero troppa. Soprattutto a causa della presenza dei videogames nello stesso padiglione.
L'aria era irrespirabile e gli spazi dove si poteva respirare e c'erano meno persone erano solo quelli adiacenti alle uscite.








In tarda mattinata sono andata a Miniature Island presso cui ero ospite per contribuire un pochino alla diffusione della bellissima Arte che è il figurinismo. La scultura e (nel mio caso) la pittura di modellini. 




Alberto, uno dei Valorosi organizzatori

Il simpatico Mario della Contrata "La Torre" a Mortara 

Finalmente ora di pranzo. Procacciare del cibo nell'era Paleolitica era probabilmente meno impegnativo :D  Ma mangiare tutti insieme, in un clima di gioia, tra un Goku, un Onizuka, una Memole... vale la pena :)


Di nuovo allo stand Asterion per provare Splendor. Un gioco che mi ha davvero piacevolmente colpito per la sua immediatezza e semplicità. Un filler davvero carino e ben riuscito.




E poi, finalmente, dopo averlo prenotato la mattina, alle 16:00 siamo riusciti a giocare ad Abyss. 
Un altro gioco che mi sta piacendo davvero molto. Facile, immediato, dalla grafica davvero bellissima. Perfetto per quei momenti in cui non hai testa o tempo per un gioco più complesso.



Complimenti a tutti i ragazzi dello stand Asterion 
 che instancabilmente spiegavano giochi sempre con il sorriso sulle labbra. Non parlo degli altri non perchè non lo fossero anche loro, ma perchè non ho avuto modo di provare giochi presso i loro stands.


Il bellisimo Arcadia Quest. Di cui io sto ancora aspettando il Kickstarter... ma questa è un'altra storia...         -___-





Il rientro a casa purtroppo è stato devastante. Alla fermata della navetta si era formato quasi un km di coda e il traffico era congestionato. Questo significava almeno un paio d'ore di attesa in piedi per poter arrivare al parcheggio. Abbiamo quindi optato per andare a piedi per circa 2 km. Come immaginabile anche l'autostrada non era messa meglio. Sono arrivata quindi a Milano in quasi 5 ore di macchina. 
In sosta all'Autogrill ero stravolta :D


CONSIDERAZIONI:
Bisogna premettere che io parlo solo del padiglione Games, perchè essendo andata un solo giorno non ho avuto tempo e modo di vedere nulla di tutto il resto. E Lucca è Molto MOLTO di più.
Lucca Comics & Games rimane sempre qualcosa di meraviglioso, ma quest'anno devo dire che qualcosa non è andata come doveva. 
La grande e meravigliosa mole di gente che si è riversata, soprattutto nelle giornate di sabato e domenica, era davvero impressionante. Ma era troppa. Tanto che ad un certo punto hanno bloccato l'entrata alle persone nel padiglione, finchè non ne uscivano altre, perchè erano davvero troppe.
E quando hai pagato ben 16 euro di biglietto non è proprio il massimo.
Conscia dell'enorme lavoro che fanno gli organizzatori per offrirci questo evento, e conscia del fatto che parlare da fuori è facile... mi viene da pensare a due cose: intanto che non credo sia una buona idea unire giochi e videogiochi in un unico padiglione. Sono entrambi dei settori enormi. Soprattutto quello dei boardgames, è (per fortuna) in enorme espansione. Quel padiglione era piccolo anche solo per loro.
Inoltre secondo me, come a San Diego, i biglietti dovrebbero essere limitati. Non è possibile vendere più biglietti di quante persone è possibile fisicamente accogliere. E vi assicuro che  Lucca quest'anno  ha superato i numero di San Diego.
Oppure a quel punto, se la fiera deve, per concetto essere aperta a tutti, il biglietto dovrebbe essere gratuito o sensibilmente più basso, 16 euro sono davvero tanti. Soprattutto calcolando che spesso a queste fiere si va per spendere... ;)
Sono certa che gli organizzatori faranno qualcosa per sistemare questi problemi. In fondo sono dovuti al fatto che Lucca Comics & Games è diventato un evento ENORME e IMPORTANTISSSIMO!

A presto!
Cristina

Translate

About

Flickr

Recent News

Search